Armocromia,  Inverno,  Inverno Soft-Profondo

Armocromia : Inverno Soft-Profondo

L’Inverno Soft-Profondo è una stagione dai colori plumbei, intensi ma sfumati. La temperatura è neutro-fredda, la profondità è medio-alta e il croma è medio. La caratteristica principale è la morbidezza dei colori, nonostante mantengano una certa dose di cupezza che li accomuna a quelli dell’Inverno Profondo; è quindi una stagione caratterizzata dalla softness, dove le tonalità sono smorzate dalla presenza del grigio. I colori che una ISP deve evitare sono i pastello, quindi colori troppo chiari, le tonalità troppo accese e quelle calde.

I colori tipici delle ISP sono dunque profondi, ad esempio il bordeaux, il blu scuro, il verde petrolio, il grigio piombo, il viola scuro.

Il contrasto è medio, quindi è meglio non accostare tra loro colori forti, ma creare degli abbinamenti non eccessivi. Di seguito troverete foto di outfit e abbinamenti.

Esempi outfit e contrasti corretti

Esempio contrasto sbagliato: la maglietta va bene, ma l’abbinamento con la gonna gialla è eccessivo.

Il nero può essere indossato dalle ISP, a patto di non creare forti contrasti. Ad esempio, il classico abbinamento bianco-nero sarebbe eccessivo.

Come abbinare correttamente il nero.

Abbinamento sbagliato.

Contrasti sbagliati.

Per quanto riguarda i capelli, inutile dire che schiarire il proprio colore naturale sarebbe un disastro, così come utilizzare tinte rosso caldo.

Tra le VIP Inverno Soft Profondo troviamo Sandra Bullock e Demi Lovato.

Nella prima foto Sandra è perfetta: abito scuro, make-up della giusta profondità, capelli scuri. Nella seconda foto i capelli chiari non la valorizzano, cosi come il make-up.

Anche nel caso di Demi Lovato, i capelli scuri e il make-up più profondo fanno la differenza.

Passiamo adesso al make-up. Per questa stagione è quasi un obbligo divertirsi e giocare con i famosi smokey eye sui toni grigio scuro, essendo tra le poche stagioni che possono effettivamente permetterselo. Non deve essere un trucco super dark ma moderato, perché se si aggiunge troppo nero le ISP risultano incupite. Iniziamo dagli occhi: di base un grigio chiaro, come quello di @purobio_cosmetics numero 19, da applicare nella piega dell’occhio e nella palpebra mobile senza avvicinarsi al sopracciglio; successivamente nella piega dell’occhio Prismatic Spring 86°N di @piteraq.cosmetics , un grigio scuro che dona delle sfumature blu e riflessi argento, da intensificare leggermente con un blu notte come il Purobio numero 20. Infine come punto luce Agata di @alkemilla_eco_bio_cosmetic , da applicare solo nell’angolo interno dell’occhio sfumando leggermente verso la palpebra mobile. Consiglio sulle guance il blush in cialda Bruised di @nevecosmetics e come rossetto, invece, Rouge tentation 09 di @liquidflora o Arabesque di @nablacosmetics.

Come sempre, fatemi sapere le vostre esperienze e/o idee con un commento o scrivendomi in direct! A presto🌹

6 commenti

  • Marika

    Stupendo articolo.credo di essere una ips dalla incarnato un po giallino ma non tendente alla olivastra,piuttosto al chiaro. Occhi scuri,Viso abbastanza squadrato, fronte regolare , doppio mento non troppo evidente ma comunque da considerare. Capelli lunghi che non vorrei tagliare troppo. Che tipo di colore e taglio lungo mi consiglia? Grazie del consiglio.

  • Eleonora

    Io sono stata analizzata come inverno profondo soft eppure grigio e blu nel make up mi stanno malissimo, trovo invece mi donino il rosa il dorato e il bronzo… chissà

    • Mariangela Greco

      Ciao Eleonora, certe volte conta molto anche l’abitudine nell’utilizzare sempre lo stesso colore. Prova, sperimenta e nel caso proprio non ti piaci continua ad usare bronzo e dorato (il rosa è spesso una tonalità fredda, quindi potrebbe starti bene proprio perché rientra nei tuoi colori).

    • Mariangela Greco

      Ciao, questi post erano in collaborazione con due ragazze che trattavano Armocromia! Su facebook il gruppo si chiama “Armocromia & Chiacchiere Beauty”, ma forse è stato cancellato, mi dispiace. Se vuoi ricevere una consulenza ti consiglio il gruppo “Papere a colori”.

      Per rispondere alla differenza tra IP e IPs è sottile quanto fondamentale: IPs ha i colori sporcati di grigio, ogni colore ha un sottotono grigio, per IP invece i colori sono più intensi.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *