Armocromia

Cos’è l’armocromia

Passiamo gran parte della nostra vita alla continua ricerca di piacere, soprattutto a noi stesse.
Siamo disposte a fare cambiamenti drastici ai capelli sottovalutando i rischi che questo può comportare alla loro salute. Siamo disposte a seguire mode imposte dalla società in fatto di make up. Andiamo in giro tutte uguali e siamo convinte che un colore di rossetto debba essere indossato solo in particolari periodi dell’anno. Magari con quei colori nemmeno ci vediamo bene, ma pur di seguire la moda li acquistiamo e poi, in alcuni casi, rinunciamo persino a truccarci perché ci sentiamo eccessive con quel prodotto sulle labbra. Oggi voglio dirvi che seguire le mode è sbagliato, perchè non reagiamo tutte allo stesso modo ai colori. Non esistono rossetti o colori che stanno bene a chiunque.
È possibile splendere con poco, valorizzandoci. Credete che questo sia fantascienza? Non è così. L’armocromia è la scienza che permette di classificare le persone in 4 stagioni (inverno, primavera,estate e autunno), di cui esistono anche delle sottocategorie (assolute, profonde, soft, chiare). Esistono persone che vengono valorizzate da colori freddi, neutro-freddi, neutro-caldi o caldi; alcune reggono i colori scuri e sono profonde, altre sono valorizzate da colori chiari. Se indossiamo abiti o make-up lontani dalla nostra palette possiamo apparire gialle oppure avere un leggero velo grigio che ci farà sembrare malate.

Vi spieghiamo dunque quali sono i parametri fondamentali che vengono utilizzati in ogni analisi armocromatica.

Temperatura
La prima cosa da individuare è se il soggetto è messo più in risalto dai colori freddi o dai colori caldi. In base a questa prima classificazione è possibile escludere determinate stagioni, perché esistono due macro stagioni fredde (inverno ed estate) e due calde (autunno e primavera). È possibile, tuttavia, che una persona non sia né spiccatamente calda né spiccatamente fredda. Può essere, infatti, neutra e semplicemente tendere al caldo o al freddo.

Profondità
La profondità è capacità di una persona di riuscire a portare colori scuri, quindi con poco bianco all’interno. I soggetti catalogati come “profondi” sono, dunque, valorizzati da colori scuri. Esistono, invece, delle categorie chiamate soft-profonde che sono valorizzate da colori che contengono grigio all’interno.

Croma
È la capacità di un soggetto di riuscire ad indossare colori intensi senza risultare sovrastato. Chi ha croma alto può indossare colori accesi e saturi; chi ha, invece, croma basso è valorizzato maggiormente da colori chiari e delicati. Ad esempio, esistono delle stagioni chiamate soft-chiare che hanno croma basso. Esse sono valorizzate da colori delicati e che contengono grigio all’interno. Le stagioni brillanti, quindi, hanno croma molto alto.

Contrasto
È la capacità di un soggetto di riuscire ad indossare colori in netta contrapposizione ai toni di pelle, capelli e occhi.

Approfondiremo le singole stagioni nei prossimi articoli!

Baci stellari,
Panorama Bio

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *